Aldo Ballabio: campione e Dj fra i “rapid gates”

/ 7 ottobre, 2013 / Commenti disabilitati
Aldo Ballabio in azione fra i "rapid gates"

Aldo Ballabio in azione fra i “rapid gates”

Arriva da molto lontano la prima notizia importante della stagione 2013-2014. E’ contenuta in un messaggio breve in cui ci sono scritte poche parole ma cariche di significato: “da quest’anno vorrei tesserarmi con lo 0.40″ firmato Aldo Ballabio.  Stupore, sorpresa e ammirazione sono un tutt’uno in quel momento. Eh sì perchè Aldo, 25enne napoletano, è un campionissimo del nostro sci. Passione coltivata in famiglia grazie a papà Marco, atleta master solido ed evergreen.

Aldo vanta un palmarès di prim’ordine. Ha disputato due Universiadi con la nazionale italiana (in Cina nel 2009 e in Turchia nel 2011), ha vinto diverse gare Fis, è salito più volte sul podio,  un 17° posto in slalom ai campionati italiani disputati nel 2012 a Roccaraso (nevi familiari, ma un piazzamento così non è alla portata di tutti gli sciatori del centrosud). Punti FISI in slalom, 38 fra i primi 100 in Italia. Una carriera intensa vissuta finora da “emigrato dello sci” ma senza troppi clamori, in terra americana. A 18 anni lascia il golfo di Napoli per andare oltreoceano. Destinazione: Università “stelle-e-strisce” a Reno, Nevada. Bella, funzionale ma molto selettiva. Per vincere bisogna sgobbare con umiltà e sacrifici. Aldo riesce a farsi largo grazie al suo talento con i risultati agonistici ed ottiene una borsa di studio,  entrando a far parte della squadra universitaria. Da allora in poi l’escalation di risultati di cui abbiamo fatto cenno. E’ senza dubbio l’atleta Top del comitato campano e l’obiettivo di Aldo è di rimanerlo sempre più a lungo. Sarà il nostro campionissimo da coccolare e da ascoltare, e non solo per i consigli sulle gare. Aldo infatti è diventato nel frattempo un noto Dj , richiesto anche nella vicina California, capace di realizzare brani di successo di musica elettronica e progressive. Si fa chiamare “Aldus Snow”. Per noi è il nuovo “Balla-coi-lupi”….