LA PIOGGIA BAGNA LE GARE DEL “PUG”

/ 11 gennaio, 2014 / Commenti disabilitati
Alessandra, Simona, Lilly, tre mamme dello 0.40

Alessandra, Simona, Lilly, tre mamme dello 0.40

Strano avvio d’inverno sugli Appennini colpiti dal nuvole e pioggia con temperature poco sopra lo zero termico. Anomalo 4 gennaio per una gara molto attesa, il Memorial D’Ambrosio organizzato dallo Sci club Bari e riservato ad allievi-ragazzi-giovani e seniores. Traccia Massimo Gargano sulla Pallottieri di sinistra all’Aremogna. Partenza thrilling con gli spettatori a piedi bloccati dalla polizia perchè incombe un divieto di arrivare sul traguardo senza sci. Superato l’impasse non senza tensioni e scintille, la gara parte. Fra le ragazze vince Lorenza Di Maio ma dietro, nell’ordine si ritrovano racchiuse in appena 1 secondo: Miriam Romano, Flavia Giordano, Carlotta Colangelo e la nostra Chiara Carolli. In campo maschile trova la via del podio Francesco “Franz” Briguori , 3° alle spalle di Giangi Di Paolo e Giovanni D’Alessandro. Buona prova per Marco Mosca Capasso 16° in una categoria che vede ben 42 atleti sul traguardo. Fuori gara ben 3 dello 0.40, Marco Ballabio, Arnaldo Fenelli e Matteo Melissa.

Fra gli allievi c’è sfida di grande livello. In campo femminile Chiara Albora stacca tutti con 45.56. Brava la nostra Costanza Quarra con il 5° tempo, 9a Caterina Amato, 13ma Lilly Meucci, 15ma Paola Briguori tornata alle gare dopo l’infortunio dello scorso anno. In campo maschile il cronometro fa le bizze e a farne le spese con grande amarezza è il nostro Dario Colacurci, che esulta per il 1° posto ma poi viene declassato al 4°. Tutto ciò mentre una lieve pioggerellina bagna il campo di gara. Discreta prova per neo-arrivato 0.40 Francesco Buzzelli, 10° e Augusto Basile 11°.

Annullato, giustamente lo slalom previsto il giorno successivo, mentre la pioggia e il vento fermano ogni attività e tutti si concedono una giornata di svago al Palaghiaccio di Roccaraso, affollato come non mai di sciatori…